Talenti in Azienda: il colloquio di selezione

Meta Aziendale: l’importanza della pianificazione per crescere e competere sui mercati
9 agosto 2018
L’imprenditore 4.0
1 ottobre 2018

Talenti in Azienda: il colloquio di selezione

Lo scopo di un colloquio di selezione è capire l’investimento che l’azienda deve fare sulla persona per riuscire a renderla produttiva.

Il colloquio di selezione è un momento delicato che troppo spesso viene affrontato con scarsa preparazione e che determina poi una serie di problematiche se la persona scelta non si rileva all’altezza delle aspettative.

Come fare? Ecco la strategia corretta in 6 passi:

  1. ARRIVARE PREPARATI: prepara le domande e la scaletta del colloquio
  2. MANTENERE UNA BUONA COMUNICAZIONE: osservalo e ascolta. Prendi appunti su quello che dice.
  3. MENO PARLA IL SELEZIONATORE MEGLIO È: è il candidato che deve parlare. Preparati alcune domande «aperte»: “Cosa ne pensi di …? Come fai di solito per risolvere….? Le domande devono essere fatte per capire cosa farà lui in quelle situazioni e che idee ha in testa
  4. VERIFICA DELLA SUA MOTIVAZIONE fai una serie di domande per capire il suo livello di motivazione
  • Qual è il suo obiettivo in questa azienda?
  • Cosa si aspetta da questa nuova esperienza professionale?
  • Come si vede nel suo futuro?
  • Dove si vede tra cinque anni?
  • Qual è la sua azienda ideale? Perché?
  • Qual è il suo superiore ideale? Perché?

Attenzione ai candidati che vi assillano chiedendovi costantemente dati sull’aspetto economico del lavoro.

  1. VERIFICA DI COSA E’ SUCCESSO PRIMA…
  • Cosa facevi nel lavoro precedente?
  • Come è andata?
  • Cosa è successo?
  • Che risultati hai portato?
  • Cosa hai imparato?

Qui occorre capire come pensa lui. Se è critico con ex colleghi, ex titolari…se pensa che il problema siano gli altri…

  1. QUANDO IL CANDIDATO E’ INTERESSANTE
  • Come ti senti alla fine del colloquio?
  • Ti ha fatto immaginare delle scene mentre ti descriveva una situazione positiva?
  • Come si è comportato di fronte alle tue domande quando erano scomode?
  • Ti ha fatto sorridere?
  • Ti piacerebbe frequentare questa persona anche fuori dal lavoro?
  • Che emozioni ti ha suscitato il suo modo di comportarsi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *