Senza categoria

“Fallendo nel pianificare si pianifica il fallimento”.

Nel libro “Le 100 leggi del successo negli affari” Brian Tracy sostiene che l’assenza di una ben definita “META AZIENDALE” pone le aziende alla mercè di una serie di avvenimenti casuali.

Vediamo quindi come dovrebbe essere costruita una corretta Meta Aziendale.

La prima domanda da porsi è: dove sarà e come sarà l’azienda tra 5 anni?

Questo passaggio è di fondamentale importanza in quanto è quello che ognuno di noi crede di poter realizzare e fare che verrà realizzato e fatto. Quindi definire con precisione come sarà la tua azienda tra 5 anni ti permette di focalizzare e chiarire le azioni che dovranno essere messo in campo e quelle da evitare per raggiungere l’obiettivo desiderato. E’ vero anche che pianificando 100 si otterrà 70 così come è vero che se non pianifico otterrò molto meno… infatti la pianificazione di una Meta Aziendale serve proprio a diminuire i rischi.

E’ importante fare anche chiarezza sugli obiettivi. Quando si parla di panificare una Meta (Obiettivo) occorre fare questo passaggio: definire la meta a lungo termine (5 anni) e poi definire a ritroso le azioni che ogni anno dovranno essere messe in campo (anno per anno, mese per mese e settimana per settimana) avendo cura di valutare eventuali rischi e azioni correttive. Questo processo prende il nome di Road Map (la rotta che dovrai tenere per raggiungere la meta aziendale).

Molti infatti hanno solo definito l’obiettivo finale a lungo termine (e spesso in termini molto generici…fatturare di più, lavorare meglio o meno,…) mancando poi la pianificazione della Road Map. ma la differenza tra successo e insuccesso sta proprio in questo nel riuscire a mettere la giusta attenzione e tempo nella pianificazione.

Perché è cosi’ difficile pianificare? Pianificare non è difficile ma pochi lo fanno perché è faticoso. O meglio si tratta di una fatica “non fisica” ma “intellettuale” in quanto dobbiamo pensare a scenari e azioni nel futuro e questo per molti è un ostacolo (fatica) che non vogliono superare.

Henry Ford ripeteva spesso che il segreto del suo successo risiedeva nel fatto che lui faceva una cosa che le altre persone non vogliono fare perché costava troppa fatica…quella cosa che faceva era…pensare.

Ora prendi carta penna o usa il PC e inizia a scrivere la meta aziendale a 5 anni, sii dettagliato indica tutto quello che vorrai vedere realizzato, inserisci anche i numeri (fatturato, margini e utili), indica il tuo ruolo e quello delle persone che saranno insieme a te, chi saranno i clienti che servirai con che prodotti, avrai altre sedi?, il mercato sarà anche all’estero? Altri paesi?,…non dare nulla per scontato.

Inizia a scrivere di getto e quando avrai la prima bozza rileggile e correggi. Saprai che hai fatto un buon lavoro quando leggendola ti sentirai eccitato ed entusiasta di quello che devi fare. Quando ti sentirai soddisfatto condividila con i tuoi collaboratori e chiedi il loro parere, cosa ne pensano loro e cerca di capire se quello che hai scritto è motivo di entusiasmo anche per loro, ascoltali e integra la meta con la loro visione.

9 agosto 2018

Meta Aziendale: l’importanza della pianificazione per crescere e competere sui mercati

“Fallendo nel pianificare si pianifica il fallimento”. Nel libro “Le 100 leggi del successo negli affari” Brian Tracy sostiene che l’assenza di una ben definita “META […]
17 aprile 2018

Come si risolvono i problemi in azienda?

“Se avessi 1 ora di tempo per risolvere un problema, spenderei 55 minuti per definirlo bene e 5 minuti per pensare alla soluzione” Albert Einstein. Il […]
8 gennaio 2018

Il Budget Vendite: istruzioni per l’uso

Il Budget Vendite di fondamentale importanza per la sostenibilità e lo sviluppo aziendale. Ancora oggi molte aziende non danno a questo potente strumento di pianificazione il […]
26 ottobre 2017

Delegare in azienda: 10 regole d’oro

Il processo di delega ha acquisito un valore strategico in ragione dei rapidi cambiamenti che hanno coinvolto le PMI in Italia e non solo. Ma che […]